Matrescenza: un nuovo modo di vedere la transizione alla Maternità

Ricordate un periodo in cui eravate lunatici e in preda agli ormoni? Eravate pieni di brufoli, il vostro corpo cresceva molto velocemente e in parti strane, e allo stesso tempo la gente si aspettava …

Tempo lento

Questo è un tempo lento. Non si misura in giorni, ore, minuti e secondi. Non si misura in impegni, aspettative, appuntamenti. Non si conta. Segue lento. È un tempo che …

Bebé Sapiens, un prodotto della cultura

Mumzine N. 7 – il periodico di Professionemamma.net Bebé Sapiens un prodotto della cultura «La cultura, o civiltà, intesa nel suo più ampio senso etnografico, è quell’insieme complesso che include …

Sulla ruota, come il criceto

Corri Criceto, corri! Risuona l’eco nella mia mente. Per andare dove? …andare dove? …dove? Ore 6.00, suona la sveglia. Apro un occhio, poi due e lo vedo, lì nel centro …

Autori in vetrina

Stare fra una prima e una quarta di copertina è il mio luogo preferito. E’ il luogo in cui mi sento capace di esprimere i miei pensieri. Parlare non è come …

Allevare per far crescere (insegnare l’autonomia)

tratto da Professione MAMMA (Eidon Edizioni, 2015)

Il mio valore di madre si misura rispetto a quanto i miei figli necessitino delle mie cure o rispetto a quanto i miei figli siano in grado di cavarsela da soli?

Insegnare l’autonomia significa cedere parte del controllo sui figli, significa accettare davvero che siano altro da me, che trovino il loro modo di tenere la forchetta in mano, di addormentarsi la sera, di lavarsi i denti, di indossare una maglietta e allacciarsi le scarpe.

Significa accettare le differenze.

Significa mettersi da parte per lasciare che esprimano loro stessi, limitandosi a mostrare loro il confine fra lecito e illecito, opportuno e inopportuno, giusto o sbagliato.

autonomia

Puoi scaricare l’estratto di Professione MAMMA, cliccando qui.

Puoi continuare a leggere Professione MAMMA, cliccando qui o qui.

Bugie che fanno sognare

“Mi trasformo in Babbo Natale, la Befana, il topo dei denti, la fatina del ciuccio. Compaio all’occorrenza senza farmi vedere, grazie alla polverina magica che cospargo nell’aria e, come d’incanto, …