È attivo a Genova, presso l’E.O. Ospedali Galliera, Funamboli, il Gruppo A.M.A. dedicato ai Genitori in lutto perinatale.

COS’È UN GRUPPO A.M.A.?

Un Gruppo A.M.A. è l’incontro di persone alla pari, accomunate da una medesima esperienza difficile. L’intento comune dei partecipanti è quello di superare questa esperienza, trovando le risorse in loro stessi e nel gruppo, al fine di recuperare il benessere e l’equilibrio psicofisico. La peculiarità del Gruppo A.M.A. è rimettere al centro la persona, in quanto soggetto responsabile del proprio benessere. La fiducia nelle risorse degli individui sta alla base del Gruppo A.M.A..
Non so a voi, ma a me nel sentire la parola ‘fiducia’, si apre già il cuore!

CHI PUÒ PARTECIPARE A “FUNAMBOLI”?

Al Gruppo possono partecipare tutte le persone in difficoltà a causa della morte del loro bambino in epoca pre e perinatale (qualunque sia la causa del decesso) e che abbiano l’obiettivo di aiutare loro stesse e il Gruppo a superare tale dolore.

QUANTO COSTA PARTECIPARE AL GRUPPO?

Partecipare al Gruppo A.M.A. è GRATIS.
Poiché ciò che si dona con la propria presenza, esperienza e sensibilità, è ricompensato dal dono della presenza, esperienza e sensibilità altrui.

DOVE E QUANDO SI RIUNISCE IL GRUPPO?

Il Gruppo si riunisce presso il Reparto di Ostetrica e Neonatologia dell’E.O. Ospedali Galliera (Genova), tutti i venerdì dalle ore 17.30 alle ore 19.30.

COME ENTRARE A FAR PARTE DEL GRUPPO?

Per accedere al Gruppo è necessario mettersi in contatto con la facilitatrice, scrivendo un messaggio su WhatsApp (347 63 61 044), oppure scrivendo a funamboli.ama@gmail.com.

CHI È E LA FACILITATRICE?

La facilitatrice di Funamboli sono io, potete trovare notizie su di me cliccando su questo link:
http://www.luttoperinatale.life/erika-zerbini/

QUALE RUOLO HA LA FACILITATRICE?

Facilitatore: Chi facilita, rende agevole il conseguimento di qualcosa. (Treccani)
Il facilitatore non è una persona dotata di una professionalità specifica, non è un terapeuta, non deve avere fatto corsi di formazione particolari, infatti non esistono corsi per facilitatori accreditati poiché il facilitatore non è una figura professionale.
Il facilitatore aiuta il gruppo a scambiare emozioni, sentimenti e pensieri. Non interpreta, parla di sé e favorisce la responsabilizzazione individuale e collettiva, garantisce il rispetto delle regole del gruppo e facilita la condivisione.

ALLORA TU NON SEI UNA PSICOLOGA?

No, io non sono una psicologa e non occorre che lo sia. Anzi, se fossi una psicologa (psichiatra, psicoterapeuta, counselor, ecc.), nel facilitare Gruppi A.M.A. dovrei spogliarmi del mio ruolo professionale e ALLA PARI, dovrei portare nel Gruppo la mia esperienza.
Nonostante non occorra particolare formazione per facilitare un gruppo A.M.A., ho scelto di frequentare il corso di Sensibilizzazione al Ruolo di Facilitatore svolto da Automutuoaiuto- Liguria – AMALi.
A.M.A.Li è un’Associazione di volontariato per il coordinamento dell’Auto Mutuo Aiuto in Liguria: è l’Associazione più longeva e strutturata sull’AMA della Liguria. Ha all’attivo vari gruppi su diverse tematiche, svolge corsi di sensibilizzazione al ruolo di facilitatore mettendo a disposizione professionisti-facilitatori con esperienza pluridecennale, organizza intervisioni, incontri di approfondimento e cammina al fianco dei facilitatori-volontari supportandoli con competenza e dedizione.
Volevo capire cosa fosse un Gruppo A.M.A. tradizionale e imparare a facilitare Funamboli, il Gruppo di cui ho facilitato l’attivazione insieme a Maria Mensitieri (Presidente A.M.A.Li), ma che non è il MIO gruppo.
Funamboli è il Gruppo di tutti quelli che ne faranno parte, ovvero chiunque desideri farsi promotore del proprio benessere e del benessere altrui, in seguito ad un lutto perinatale.

L’OMS (ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITÀ) DEFINISCE L’AUTO MUTUO AIUTO (A.M.A.) COME L’INSIEME DI TUTTE LE MISURE ADOTTATE DA FIGURE NON PROFESSIONISTE PER PROMUOVERE, MANTENERE O RECUPERARE LA SALUTE, INTESA COME COMPLETO BENESSERE FISICO, PSICOLOGICO E SOCIALE DI UNA DETERMINATA COMUNITÀ.
L’AMA PERTANTO È CONSIDERATO UNO DEGLI STRUMENTI DI MAGGIOR INTERESSE PER RIDARE AI CITTADINI RESPONSABILITÀ E PROTAGONISMO NEI PROCESSI DI CURA, RIABILITAZIONE, CAMBIAMENTO, PER UMANIZZARE L’ASSISTENZA SOCIO-SANITARIA, PER MIGLIORARE IL BENESSERE DELLA COMUNITÀ.

Gruppo A.M.A.

Se avete domande, curiosità o desiderate approfondire, io resto a vostra disposizione!
——————————

Erika Zerbini – Facilitatrice di Funamboli, il Gruppo A.M.A. dedicato ai Genitori in lutto perinatale (Genova)
Volontaria Automutuoaiuto- Liguria – AMALi
WhatsApp 347 63 61 044
funamboli.ama@gmail.com

Lascia un commento