Mumzine N. 9 – il periodico di Professionemamma.net

5 consigli per iniziare la scuola

col piede giusto

a cura della Dott.ssa Alice Righetti

Settembre è arrivato: è tempo di salutare le vacanze e di riprendere le attività di routine.

In particolare, per i bambini arriva il momento di ricominciare la scuola e salutare i tempi lenti e rilassati dell’estate.

Sul web è pieno di consigli per gli studenti mentre ce ne sono pochi per mamma e papà.

Visto che il supporto dei genitori è molto importante in questa fase e che chi parte bene è già a metà dell’opera, ecco 5 consigli per ricominciare con il piede giusto, scritti come te li direbbe tuo figlio, se sapesse di non rischiare una ramanzina 😉 .

  1. I compiti sono una cosa mia, non tua.

Scuola che ricomincia = torna l’incubo dei pomeriggi passati sui compiti.

Se questo è già brutto di per sé, lo è ancora di più se mamma e papà ci mettono il carico da mille.

Ci sta aiutare un figlio nel momento dei compiti – se davvero ce n’è bisogno – ma questo è ben diverso dal farli letteralmente insieme o dal farli al posto suo. Non c’è un solo bambino che abbia seguito con un lavoro di tutoring che, se lasciato un pochino più autonomo, con qualche dritta ma senza sostituirmi a lui, magicamente si dimostrasse più capace di quanto me lo avessero descritto i genitori. Provare per credere.

  1. Non ho bisogno di un genitore che mi faccia da coach o da insegnante: ho bisogno di un genitore che si fidi di me.

E qui ci colleghiamo direttamente al punto sopra. Nessun bambino ha voglia né bisogno di tornare a casa e… trovare un altro insegnante. O un motivatore. Che magari prova a spronare il figlio a suon di rimproveri pensando – super errore!- che così possa fare di più. La scuola non è una gara né con sé né con gli altri.

Il messaggio che rischi di passare a tuo figlio affiancandolo e spronandolo sempre,seppure in buona fede, è:

Credo che da solo non ce la faresti. Non ti ritengo abbastanza capace.

Se poi provi ad incitarlo con rimproveri e coo., accentui ancora di più questo sentire.

Un bambino ha bisogno di un genitore che faccia il genitore, semplicemente amandolo e fidandosi di lui.

Un bonus di fiducia in più può valere molto più di tante raccomandazioni.

Per scaricare il numero completo, clicca qui.

scuola

Lascia un commento